GIOVANNI DE FRANCESCO  (Nato a Bergamo l’8 agosto 1976)
Artista visivo e scenografo, collabora con il teatro dell’Elfo di Milano: nel 2005 per la creazione di “sculture di scena” de La Tempesta di Shakespeare (regia Ferdinando Bruni/Francesco Frongia), nel 2008 con scene e costumi per Storia dell’Oca (produzione TEATRIDITHALIA) e Storia di Ermengarda (produzione Teatro di Roma), entrambi con la regia di Nicola Russo con il quale, nel 2010, fonda la compagnia Monstera. Segue il progetto 6 cartoni animati per Anfitrione di Massimiliano Cossati con i detenuti della sezione alta sicurezza della Casa Circondariale Dozza di Bologna ideando le scene e le immagini per la video animazione.
Tra le numerose mostre personali e collettive nelle quali ha esposto le sue opere: nel 2003 ha realizzato la personale : ), ARS Immagini e Testi (Bergamo) e nel 2005 la personale des yeux al Careof di Milano. Nel febbraio 2009 partecipa alla mostra Dritto e Rovescio alla Triennale di Milano. Dal 2005 collabora  con Betony Vernon, designer di gioielli erotici, per la sua linea Paradise Found.  Nel 2009 è scenografo e costumista per lo spettacolo Io, Hitler, con musiche di Filippo Del Corno e testo di Giuseppe Genna, regia di Francesco Frongia, messo in scena al Teatro Franco Parenti di Milano durante la manifestazione MITO. Per PhoebeZeitgeistTeatro ha realizzato la scenografia de Le quattro gemelle di Copi.